Tag Archives: ministero della salute

L’importanza di lavare i dentini

igiene-orale-bambiniL’importanza di lavare i dentini dei nostri bambini fin dai primi mesi di vita,  e farlo bene non va sottovalutata, per aiutarli ad avere dei denti sani, per prevenire la carie e più in generale per “limitare la carica microbica” come si legge sul sito dei dentisti italiani. Da non sottovalutare anche la pulizia della lingua, perchè i batteri della bocca si possono depositare anche tra le papille che la rivestono.

QUANDO INIZIARE E COME FARE

Negli articoli “A che età iniziare a lavare i denti” scritto dal dott. L. Boschini e “Igiene dentale e prevenzione nei bambini” del Dott. M. Caruso consulenti di dentisti italia, si apprende al meglio l’importanza di lavare i dentini dei bambini:

  • E’ opportuno iniziare a pulire la bocca dei neonati con una garza imbevuta di di soluzione fisiologica. Molto delicatamente con la garzina si puliscono le gengive, il dorso della lingua, le guance. Quando il bambino nasce, infatti, i suoi denti sono già presenti come germi inclusi nella gengiva, da qui la necessità di una corretta igiene orale quotidiana anche quando i dentini non sono ancora visibilmente presenti in arcata.

igiene-orale-neonati

  • Man mano che il bambino cresce e i primi dentini iniziano a sbucare si può cominciare a usare lo spazzolino. Lo spazzolino deve essere di piccole dimensioni e con setole morbide. In questa fase la pulizia dei denti non va imposta ma l’approccio allo spazzolino deve essere come un gioco. Si consiglia di lasciare lo spazzolino in mano ai bambini che inizieranno così una fase di conoscenza della loro bocca. Fondamentale il ruolo dei genitori che dovrebbero rendere partecipi i bambini durante l’esecuzione della propria igiene orale: i nostri piccoli adorano imitarci e fare come noi!
  • Dopo la fase del gioco, si passerà a un momento in cui mamma e papà dovranno aiutare il bambino a lavare bene i dentini, poichè la manualità dei bambini fino a 3-4 anni non permetterebbe loro di avere un’adeguata ed efficace pulizia.
  • Man mano che il bambino cresce lo si deve responsabilizzare sempre di più sull’igiene orale, lasciandogli una sempre crescente autonomia. Dai 3 ai 6 anni la dentizione decidia resta stabile. Dopo i sei anni inizia la muta dei denti e i 20 denti da latte vengono sostituiti con 28 denti permanenti entro i 12 anni.
  • Dal sesto anno in poi, oltre che la cura indicata, è opportuno fare delle visite periodiche dal dentista.

Continue reading »

Idee per giocare con i neonati

foto-mamma-gioca-con-neonatoQuesta tipica giornata autunnale grigia e piovosa che mi ha fatto stare chiusa in casa con Zoe mi ha ispirato per condividere delle semplici idee per giocare con i neonati. Sono dei bei momenti in cui anche solo guardarci e sorriderci ci emoziona tantissimo: basta davvero poco, nulla direi, per regalarci la gioia di avere tra le braccia il nostro bambini che non ha occhi che per noi e al solo guardarci, ritrovarci o rivederci ci sorride e muove braccia e gambe dalla felicità.

Però avere dei giochi da fare insieme in modo da stimolare i nostri bambini in base al loro sviluppo psicofisico può essere utile.

Non mi riferisco a veri e propri giocattoli, anche se al riguardo merita citare un opuscolo del Ministero della Salute che ho trovato per caso. Si chiama Un gioco per ogni età e associa da zero a 12 anni una breve descrizione dello sviluppo psicofisico del bambino alle tipologie di giochi più adatte alla fascia d’età o di sviluppo del bambino. Continue reading »

Idee e iniziative per neo mamme

foto-neo-mammaDedico questo articolo a tutte le mamme che come me stanno passando il periodo dopo il parto un po’ in crisi con se stesse. Mi riferisco allo sconforto che ci prende a causa di una vita di coppia mooolto appiattita, per tutte le rinunce ai nostri hobby e le nostre passioni, per la sfiducia nel saper essere una brava mamma, per la spossatezza, i dubbi, le preoccupazioni che ci logorano di continuo…

Purtroppo non ho una soluzione, però credo che queste idee e iniziative per le neo mamme, possano aiutare a sentirci meno sole, a condividere lo sconforto che a volte ci prende e a tirarci un po’ su, facendoci vedere alla nostra nuova vita con occhi diversi. Continue reading »

Svezzamento o alimentazione complementare

immagine-diego-svezzamentoDedico questo articolo a ogni mamma che, arrivata al momento dello svezzamento, è in preda a uno stato d’agitazione e ansia di non sapere “come fare”, che è un po’ sdubbiata di fronte alla ricetta monotematica per il suo bambino consegnatale di fretta dal pediatra senza tante spiegazioni, o che semplicemente ci vuole capire un po’ di più..

Primo fra tutti un chiarimento dovuto. Lo svezzamento è meglio detto alimentazione complementare. Il termine svezzamento infatti, implica il togliere un vizio, che sarebbe quello del latte materno. In realtà si tratta solo di aggiungere e non sostituire altri cibi e bevande a quella del latte, che dopo i sei mesi non è più sufficiente a colmare, da solo, i bisogni nutrizionali dei neonati.(WHO, Complementary feeding). Solo gradualmente e con i tempi del bambino, i pasti sostituiranno le poppate.

Vediamo cosa consigliano e come ci indirizzano Ministero della Salute, OMS, UNICEF, Continue reading »

Settimana dell’Allattamento Materno

immagine-settimana-allattamento-maternoA livello mondiale la 22a edizione della WBW-World Breastfeeding Week si è celebrata dall’1 al 7 Agosto. Dall’1 al 7 Ottobre si celebra in Italia e in alcuni paesi europei.

La SAM-Settimana dell’Allattamento Materno è una campagna fondamentale per affermare l’importanza di aumentare e sostenere la protezione, la promozione e il supporto dell’allattamento al seno. L’allattamento al seno è universalmente riconosciuto come un diritto per ogni bambino (Ministero della Salute). I Governi e le Nazioni Unite nel 1990 hanno riconosciuto il contributo che l’allattamento al seno ha per il raggiungimento degli otto obiettivi globali, gli Obiettivi di Sviluppo del Millennio (OSM), per combattere la povertà e promuovere uno sviluppo salutare e sostenibile (vedi, il sito dell’UNICEF). Continue reading »

Bambine e bambini del mondo

immagine-bambine-e-bambini-del-mondoIl Ministero della Salute ha un sito davvero interessante che contiene utilissime guide.  “Bambine e bambini del mondo” è una di queste.

Probabilmente non tutti i genitori lo sanno o penserebbero mai di cercare certe informazioni o chiarire dei dubbi proprio qui, nel “posto” più ovvio.

“Bambine e bambini del mondo”, la versione aggiornata di “Quando nasce un bambino” del 2005, è una “Guida per le famiglie” in formato PDF, edita nel 2010 e tradotta nelle 10 lingue delle comunità più presenti in Italia.

La prefazione è orientata nell’ottica di apertura nei confronti delle varie nazionalità e culture e mira ad una migliore integrazione delle famiglie straniere in Italia. Per tutti i genitori, italiani e non, si presenta “Bambine e bambini del mondo” come una dispensa di conoscenze, informazioni e consigli utili alla cura del neonato e del bambino fino a un anno d’età, Continue reading »

Una soluzione all’aria in pancia nei neonati

foto-cacca-neonato-nel-waterQuante volte, noi mamme ci ritroviamo a soffrire insieme ai nostri piccoli che non riescono a dormire, sono nervosi o piangono per quella fastidiosa aria in pancia?

L’aria in pancia nei neonati, è una di quelle torture a cui vediamo condannati i bambini fin dalla nascita. Spesso ci sentiamo impotenti e non sappiamo trovare una soluzione per aiutarli a liberarsi. Da quell’aria.

Nella mia esperienza di mamma ho iniziato per tentativi. La cavia è stata Diego. Essendo il primo..

Prima ho provato, su consiglio del pediatra, a somministrare più tipologie di gocce (omeopatiche e non), poi ho imparato a fare dei massaggi mirati al pancino del mio piccolo e già che c’ero, ho provato a seguire un’alimentazione, per me, più ricca di frutta, verdure e fibre. Sinceramente l’efficacia su mio figlio è stata minima. Continue reading »