Scegliere la crema solare per bambini

 

creme-solari-bambiniQUALCHE CONSIGLIO PER L’ESPOSIZIONE AL SOLE

Scegliere la crema solare per bambini è una scelta molto importante perché come si legge anche nell’opuscolo “Estate sicura – Consigli per lattanti e per bambini piccoli pubblicato dal Ministero della Salute”:

  • I danni causati dai raggi solari sono particolarmente pericolosi per i lattanti e i bambini piccoli;
  • nel periodo estivo la protezione più efficace consiste nel lasciare i bambini all’ombra soprattutto durante le ore 11-18;
  • bisogna applicare sempre prodotti solari ad alta protezione sulle parti scoperte del corpo e proteggere il capo con un cappellino;
  • i bambini sotto i sei mesi di vita non devono mai essere esposti al sole diretto e i protettori solari non dovrebbero essere nemmeno mai usati sulla loro pelle;
  • anche sotto l’ombrellone non si è protetti dal caldo né dai raggi solari.creme-solari-neonati

LA PELLE DEI BAMBINI

La FDA, Food and Drug Administration, ente governativo americano che si occupa della regolamentazione dei prodotti alimentari e Farmaceutici, spiega infatti che la pelle dei neonati é molto più sottile e vulnerabile rispetto a quella egli adulti e assorbe più facilmente gli ingredienti chimici contenuti nella protezione solare, perciò è superiore anche il rischio di reazione allergica, infiammazione o irritazione. (fonte: Il cambiamento, dal virtuale al reale – FDA: creme solari sconsigliate per i neonati).

Può essere un valido consiglio, prima di usare una nuova crema mettere una piccola quantità di protettore solare sulla parte interna del polso del bambino. Se nell’arco di 24 ore si manifestasse un’irritazione o un esantema bisogna cambiare prodotto. A tale scopo può essere utile chiedere dei piccoli campioni prova dove intendete acquistare la crema solare.

Interessante sapere che solo a partire dal sesto anno di età la pelle del bambino produce una completa capacità di pigmentazione e protezione dalla luce.

 

I FILTRI SOLARI: FISICI E CHIMICI

Ancora più valido consiglio, aggiunge un interessante articolo dal titolo Sole e solari per i nostri bambini, pubblicato dalla rivista UPPA: meglio scegliere le creme solari con filtri fisici o minerali perché più semplici e naturali dato che evitano il contatto della pelle del bambino con prodotti chimici.
È bene infatti chiarire che esistono due grandi gruppi di prodotti a protezione solare:
quelli a filtro chimico e quelli a filtro fisico.
I filtri fisici o minerali sono: ossido di zinco (inci name: Zinc Oxide) e biossido di titanio (inci name: Tinatium Dioxide).
Nei solari eco-bio troveremo solo filtri fisici.
Purtroppo i prodotti più diffusi sono a base di filtri chimici. Le case produttrici, per garantire più elevati fattori di protezione, migliore foto stabilità, cioè immodificabilità del filtro alla luce, come pure una maggiore resistenza all’acqua, aggiungono una crescente quantità di filtri chimici che mettono a rischio la salute dei nostri bambini. Il BfR – Istituto Federale per la valutazione dei rischi per la salute – ha raccomandato di limitarne la quantità il più possibile, ma non sempre tale indicazione viene rispettata. Addirittura da un recente test del settimane Salvagente l’unica crema solare ad uscire con giudizio ottimo é una marca da hard discount: Cien in vendita nella catena Lidl.

 

ATTENZIONE AGLI INCI
Per le lodevoli mamme che hanno voglia di mettersi ad analizzare gli inci, cioè l’elenco degli ingredienti contenuti nei prodotti cosmetici, è molto utile consultare il biodizionario in cui più di 6000 sostanze sono catalogate con semaforo rosso, giallo o verde.

biodizionario

Un’accurato vademecum sui 9 ingredienti da evitare sulla pelle del nostro bambino si può trovare su babygreen.it:

  1. petrolati
  2. siliconi
  3. triclosan
  4. glycol
  5. PEG
  6. EDTA
  7. DEA, MEA, TEA
  8. Formaleide
  9. Ftalati

 

UN APP GRATUITA PER SCEGLIERE MEGLIO: BIOTIFUL

Segnalo inoltre che esiste un’app gratuita per iPhone e AndroidBiotiful che contiene un database con più di diecimila prodotti e altrettanti ingredienti. Per ogni prodotto vengono fornite:

  • informazioni base come prezzo medio e quantità del flacone;
  • una valutazione generale ed immediata dell’INCI. (da 1 a 5 foglie verdi);
  • la lista degli ingredienti (INCI) e la loro funzione.

Si può usare anche il biolettore attraverso la fotocamera del cellulare per cercare un prodotto più velocemente tramite il suo codice a barre.

biotiful-app

Io personalmente, che spesso sono un po’ pigra e di fretta, se devo scegliere una crema solare per bambini, scelgo prodotti biologici. E mi sento più sicura!

Silvia Giorgi

Silvia Giorgi

Sono Silvia, ho 37 anni e faccio un mestiere che ho scoperto essere molto duro: la mamma a tempo pieno dei miei due strombolini. Con questo blog vorrei condividere idee, pensieri, opinioni, riflessioni e dubbi della mia quotidianità di genitore, insieme a tutte le mamme e i papà che cercano di svolgere, come me e Andrea, il proprio ruolo con consapevolezza. O almeno ci proviamo!
Silvia Giorgi

About Silvia Giorgi

Sono Silvia, ho 37 anni e faccio un mestiere che ho scoperto essere molto duro: la mamma a tempo pieno dei miei due strombolini. Con questo blog vorrei condividere idee, pensieri, opinioni, riflessioni e dubbi della mia quotidianità di genitore, insieme a tutte le mamme e i papà che cercano di svolgere, come me e Andrea, il proprio ruolo con consapevolezza. O almeno ci proviamo!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>