Biglietti di ringraziamento nascita

foto_biglietto_ringraziamento_nascitaQuando nasce un bambino, inviare dei biglietti di ringraziamento a chi ci ha fatto un regalo, a chi ci ha espresso le sue felicitazioni, ma anche a chi ci è semplicemente stato vicino durante il periodo della gravidanza, è un gesto di cortesia e gratitudine. Oltre che un bel ricordo.

Fino a qualche mese fa però non eravamo nemmeno a conoscenza che esistessero dei biglietti di ringraziamento per la nascita… Almeno dalle nostre parti non usano! Eppure quasi tutti fanno una lista di nascita nei negozi specializzati in puericultura, giochi, abbigliamento e chi più ne ha più ne metta, per bambini. Poi, però, semplicemente, si ringrazia, molto spesso nemmeno di persona, per ogni presente ricevuto.

Prima che Zoe nascesse, una coppia di amici di origini belga, ci ha sorpreso inviandoci un biglietto di ringraziamento per il nostro regalo alla loro piccola appena nata. Che idea carina! Anche noi avremmo fatto lo stesso, stavolta.

Io e Andrea abbiamo degli amici e parenti che abitano in altre regioni e all’estero, ma che hanno avuto il pensiero gentile di inviarci un regalo per posta; così pure abbiamo persone care che professano un’altra religione o sono agnostiche che non avrebbero accettato il ricordo della bomboniera del battesimo; e abbiamo ricevuto regali da persone che conosciamo poco perché conoscenti dei nostri genitori…

Per tutte queste persone, come per chi invece abbiamo vicine nella quotidianità, abbiamo sentito come un gesto dovuto inviare o, se possibile, consegnare di persona, dei biglietti di ringraziamento per la nascita di Zoe. Peccato non averlo saputo prima, quando è nato Diego.

Su internet, tra i siti italiani, secondo me non c’è una grande scelta, a meno che non si pensi al fai da te. Ma io non sono il tipo! Il sito che propone una più ampia scelta di biglietti di ringraziamento nascita è auguriedintorni.

A me ed Andrea piaceva qualcosa di più particolare e originale, senza però spendere cifre astronomiche. Approfittando della disponibilità e cortesia della nostra amica di Grenoble, che non smetteremo mai di ringraziare, siamo riusciti a scoprire dei siti francesi con una vastissima gamma di biglietti, uno più bello dell’altro. Si può scegliere tra centinaia di soluzioni: forme, dimensioni, colori, sfondi sono personalizzabili e così pure il testo. Si può anche decidere se mettere una o più foto. E molto spesso le buste sono incluse nel prezzo. Oltretutto c’è un’estrema chiarezza nella presentazione dei differenti tipi. A prova di chi, come noi, non aveva le idee molto chiare e non conosce bene la lingua (per fortuna però il menu iniziale spesso propone la scelta tra più lingue. Non quella italiana, però).

Foto_cartolina_benvenuto

Di seguito un breve elenco di link tra quelli che abbiamo consultato noi e che ci sono piaciuti di più. Attenzione che alcuni biglietti di ringraziamento nascita sono presenti su più siti, però a prezzi differenti!!

http://www.regalb.com

http://www.fairepartnaissance.fr

http://www.faire-part-en-ligne.com

http://www.clicpostal.com

Noi abbiamo scelto Régalb. E ci siamo trovati benissimo. Una volta deciso il biglietto e personalizzato a nostro piacimento (la versione che propongono loro, naturalmente è più economica: più dettagli si cambiano e più il prezzo sale) abbiamo fatto l’ordine della quantità prescelta. Lo staff del sito ci ha inviato per e-mail una bozza esemplificativa e modificabile tutte le volte che abbiamo ritenuto necessario, senza alcun addebito aggiuntivo. Noi, per ogni biglietto di ringraziamento, busta inclusa, abbiamo pagato poco più di un euro. L’unico inconveniente sono le spese di spedizione che, verso l’Italia, salgono un po’, ma secondo noi ne vale davvero la pena.

Se avete bisogno di ulteriori chiarimenti, non esitate a scrivermi.

foto_cartolina_nascita

Silvia Giorgi

Silvia Giorgi

Sono Silvia, ho 37 anni e faccio un mestiere che ho scoperto essere molto duro: la mamma a tempo pieno dei miei due strombolini. Con questo blog vorrei condividere idee, pensieri, opinioni, riflessioni e dubbi della mia quotidianità di genitore, insieme a tutte le mamme e i papà che cercano di svolgere, come me e Andrea, il proprio ruolo con consapevolezza. O almeno ci proviamo!
Silvia Giorgi

About Silvia Giorgi

Sono Silvia, ho 37 anni e faccio un mestiere che ho scoperto essere molto duro: la mamma a tempo pieno dei miei due strombolini. Con questo blog vorrei condividere idee, pensieri, opinioni, riflessioni e dubbi della mia quotidianità di genitore, insieme a tutte le mamme e i papà che cercano di svolgere, come me e Andrea, il proprio ruolo con consapevolezza. O almeno ci proviamo!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>